Curiosa Storia di Natale Italo Peruviano 2019

Situazione: Giorno prima della Vigilia insieme ad amici, mentre passeggiamo nella Piazza principale di Cusco.

Il Mercatino di Natale Peruviano è un mix tra un film di Fantascienza, Folklore Cristiano, Il Sacro e Il Profano.

Cammino tra le bancarelle che vendono i pupazzetti per il presepe e una tenda in particolare richiama la mia attenzione.

Fotografo quel “mucchio di pupazzetti” apparentemente buttati li senza un reale perchè… faccio qualche video e qualche acquisto natalizio e me ne ritorno nel paesino di Pisac.

Ieri sera, prima di andare a dormire, ritorno a vedere nel mio telefono quelle foto e mi va l’occhio in una vera e propria conversazione tra 2 Re Magi.

Uno guarda verso il basso un pò sconsolato e l’altro invece lo guarda dicendogli qualcosa, quasi rimproverandolo per quella cosa che ha fatto e che poteva fare meglio.

Ad un tratto ascolto il Re Magio che porta il sacco di Mirra sopra la schiena, sta letteralmente rimproverando l’altro perchè lo ha guidato nel loro cammino grazie alla stella cometa sbagliata.

Nel loro pellegrinare l’altro Re Magio che porta solo il bastone pensando di guardare la stella cometa, vide invece le luci scintillanti della piazza cadendo in errore e ad un tratto si trovarono in mezzo al mercatino e non nel presepe dove volevano arrivare.

Così il Re Magio con il sacco di Mirra qui rimproverava l’altro per essersi lasciato abbagliare dalla falsa luce dei lampioni natalizi.

< Ma dove mi hai portato, dov’è il Bambinello ? >

Chiede all’altro Re Magio… mentre io passo e senza sapere il perchè faccio la foto.

Ora sono fermamente convinto che grazie a questa foto, qualcuno dopo di me abbia acquistato i 2 Re Magi e che ora sono belli felici all’interno del presepe, pronti per celebrare questa notte l’arrivo del Sacro Bambinello.

Una storia a lieto fine direi…. (ma non finisce qui)…

Il Presepe di Cusco

Medito questa notte su questa conversazione e mi accorgo come la Vita, che noi lo vogliamo o no, è Viva e che possiamo essere solo noi ad accorgerci di questa vitalità, anche tra cose che apparentemente non sono animate.

Nella Vita tutto è collegato, anche quando sembra che tutto non abbia senso, vedrai che se guardiamo bene il senso ce l’ha perchè siamo noi a trovarlo e a deciderlo, in unione con una intelligenza più grande.

Imparando a giocare con la Vita impariamo anche a Creare consapevolmente con questa Intelligente Vitalità la realtà che più ci aggrada.

Con questa storia, oggi vi auguro Buon Natale 2019… e se questa notte impariamo ad aprire gli occhi vediamo che quei pupazzi del presepe stanno tutti vivendo e creando una nuova realtà… che va aldilà di quello che noi pensiamo sia il Natale.

Ieri mentre ero in connessione con i miei Maestri Invisibili stavo scrivendo “Christmas” e senza pensarci troppo, ho scritto “Birthday”, e questo credo sia stato un messaggio dei Maestri per invitarmi a meditare su chi è che Ri-Nasce Veramente questa Notte?!

Chi sono i Maestri Invisibili? 

Scopriamolo insieme durante la prossima sessione di pratica il 19 gennaio, CLICCA QUI PER PARTECIPARE.

Ti è piaciuto il post? Condividi!