La Mia Quarantena nella Giungla: Consapevolezze e Nuove Direzioni (PARTE 1)

Mi trovo nel bel mezzo della Foresta Pluviale di Panama, nei tavolini di legno invecchiati dal sole, dall’acqua e dai numerosi esploratori che hanno vissuto in questo Eco Villaggio fino ad ora. Le giornate scorrono tra le piante, il caldo, la pioggia, il canto degli animali e della giungla intera. Mi trovo insieme  ad una piccola comunita’ operosa e artistica, di persone da 18 paesi nel mondo, con cui condividiamo cibo naturale, lavoro, sieste, cerimonie spirituali e fuochi notturni, musica, seminari ed anche mosquitos (e’ iniziato il periodo afoso delle pioggie).

Siamo tutti bloccati qui fino a data da destinarsi.

In questo luogo ho l’opportunita’ di fare un reset della mia vita, sembra tutto fermo, ma in realta’ tutto si sta muovendo ad una velocita’ mai vista dentro di me. Sto rimettendo in discussione ogni mia decisione passata, anzi posso dire che sto meditando su nuove direzioni. La cosa certa di questo mondo e’ l’evoluzione, il cambiamento, ed ora voglio raccontarti cosa sto rimettendo in gioco nella mia vita e perche’ questo e’ importante anche per te. Partiamo dalla nostra compagnia: I nostri viaggi mistici sono bloccati almeno fino a questa estate, il mondo dei viaggi e’ uno di quelli piu’ colpiti e non si sa quando potremmo ripartire a viaggiare in maniera sicura per il mondo insieme.

Tutto questo ci mette una grande pace, perche’ eventualmente la vita ci sta indirizzando verso nuovi modelli di esistenza e quando ritorneremo a viaggiare misticamente sara’ notevolmente diverso. Insieme a tutte le guide mistiche stiamo trasferendo tutte le conoscenze spirituali che condividiamo attraverso i viaggi on line, quindi gia’ dall’Ayurgasmic Release Retreat (cliccando fai ancora tempo ad iscriverti) che e’ stato trasformato on line. Aspettati i prossimi mesi una serie di percorsi che nasceranno sul web e che porteranno le conoscenze mistiche apprese in questi anni direttamente a casa tua. Ne parleremo bene nel blog di chakruna.org nei prossimi giorni, se ancora non ricevi gli aggiornamenti, ricorda di entrare nella newsletter che trovi nel sito, scaricando la guida mistica del Peru’ Visionario.

Credo che ancora non ci rendiamo del tutto conto che le soluzioni che possiamo trovare a questo periodo storico, non possono arrivare con gli stessi pensieri di prima: e’ necessario iniziare ad avere pensieri differenti che arrivino dal futuro e non dal passato. Quindi l’impegno attuale che sto avendo, insieme ad amici che gravitano nella nostra compagnia, e’ immaginarsi un futuro realmente sostenibile che sia collegato a 2 modelli di vita principali:

Il modello di vita naturale e digitale.

Sembrano 2 modelli opposti, ma in realta’ credo che il naturale e digitale sara’ gran parte del nostro prossimo futuro. Ma cosa significa per me naturale e digitale? Questa quarantena ci ha fatto rendere conto che la vita nelle grandi citta’ non e’ piu’ sostenibile, e allo stesso tempo e’ diventata una gabbia capace di castrare le immense facolta’ dell’essere umano. Certo una grande citta’ e’ capace di darci milioni di opportunita’ che magari non possiamo trovare in mezzo alla giungla o in campagna, ma in realta’ se vediamo bene, cio’ di cui abbiamo bisogno non sono le opportunita’… quelle ne abbiamo a bizzeffe, la stessa vita e’ una grande opportunita’. Noi abbiamo bisogno del canto degli uccelli, di camminare scalzi nell’erba, di accendere un fuoco e parlare in cerchio con altre persone, di coltivare piante e di riconnetterci con il mondo naturale.

La natura e’ la cura ai mali attuali dell’essere umano.

Quando parlo di natura intendo anche riguardare le nostre abitudini alimentari: zucchero, carne e alcolici, possono essere un piacere ma se andiamo in profondita’ e se vediamo chi segue un’alimentazione vegetariana, sta molto meglio di chi mangia carne rossa tutte le settimane. Questo dobbiamo assolutamente renderci conto! E dico questo da onnivoro, ho tentato di diventare vegetariano dal 2013 al 2015, 2 anni ce l’ho quasi fatta, poi il mio corpo mi ha richiesto di introdurre il pesce e carne bianca, ma eliminando tutta la carne rossa e maiali, limitando dolci e alcolici. Uno dei piu’ grandi benefici di questa alimentazione e’ la chiarezza mentale, grazie ad un’alimentazione il piu’ naturale possibile e non industriale, la nostra mente si apre e diventa piu’ chiara.

In questo modo riusciamo ad intravedere dove e’ la verita’, e riusciamo a discernere realmente la deriva oscura in cui l’umanita’ attuale sta vivendo.  La cosa importante e’ non forzarsi, questo cambiamento e’ importante sia graduale e allo stesso tempo nel rispetto di qualsiasi scelta alimentare delle persone a cui vogliamo bene e con cui decidiamo di condividere la nostra esistenza. Se siamo in questo mondo materiale, sento che e’ impossibile eliminare totalmente l’oscurita’ andando ad eliminare la violenza nei nostri piatti. Perche’ se la eliminiamo dai piatti senza una nostra consapevolezza, questa rischia di essere riversata al nostro esterno.

L’alimentazione naturale va di pari passo, con la vita nella natura.

Invito te che stai leggendo di iniziare ad immaginarti una vita il piu’ possibile connessa alle piante e agli animali, provaci, almeno per qualche mese all’anno e poi riparliamone e vediamo cosa e’ cambiato. Ricordo da bambino la mia famiglia mi istrui’ a quasi tutti i lavori del campo, dell’orto e della convivenza con gli animali, anche se ai tempi del mio nonno nella fattoria dove vivevamo di carne se ne mangiava davvero molta. Forse e’ per questo che ora sto cercando una via d’uscita a questo tipo di alimentazione.

In questi giorni, mi sto anche informando su tutta la situazione globale e italiana cercando di farmi delle mie idee, indipendenti da qualsiasi comunicazione mainstream o alternativa, di questo ne parlero’ prossimamente. Proprio la scorsa settimana, ho ricevuto notizie dall’ambasciata italiana qui a Panama e dal Peru’, ho deciso che il primo volo disponibile che arriva lo prendero’, che sia in Peru’ o Italia. Preferirei tornare in Italia per l’estate per poi rifarmi il mio inverno in Peru’. Sono aperto alle novita’ che potrebbero arrivare dal punto di vista dei voli aerei, tutto ha un senso e tutto sta prendendo una nuova direzione.

Per visualizzare questo contenuto
clicca qui per acconsentire all'utilizzo dei Cookie

E tu?! quale nuova direzione stai prendendo e perche’?

Photos by Leygh & Nuria

Ti è piaciuto il post? Condividi!